Mia sorella sta per invadermi l’armadio

Mia sorella ha un nuovo paio di scarpe.
Non è possibile! L’ultimo lo aveva comprato una settimana fa.
Ho cominciato a protestare dicendo che non era possibile comprare tutte queste cose nel giro di pochi giorni. Sono sicuro che tra una settimana comprerà anche qualcos’altro, magari un vestito.
Ieri tra l’altro ha comprato anche un nuovo epilatore, anche se ce ne ha già uno.
Per carità, lavora ed è giusto che spenda i soldi che guadagna come vuole e come meglio crede.
Può comprare anche cose che ha già, così, per sicurezza.
Il problema è che si prende tanto di quello spazio che non ho più posto, a momenti, per mettere le cose mie.
Che poi mia sorella ha tante di quelle cose che si scorda perfino di averne alcune perché sono andate a finire in chissà quale anfratto di uno dei tre armadi in casa che per due terzi sono pieni zeppi di cose sue. Il terzo restante dei tre armadi che spetta a me sta per essere colonizzato.
Mi sa che devo trovarmi un altro piccolo armadietto.
Ma tanto mi colonizzerà anche quello.

Poi, nonostante che io abbia tutte le ragioni del mondo, alle mie proteste su quel nuovo, ennesimo paio di scarpe che ha comprato inutilmente lei mi ha risposto che l’altra volta erano scarpe da ginnastica, adesso aveva bisogno delle cosiddette ballerine.
Allora le ho fatto notare la mancanza di spazio per me, e tra poco anche per lei.
La sua ostentata sfacciataggine fa sì che lei non si crei questi problemi perché per lei c’è sempre posto e volente o nolente lo troverà sempre, ne sono sicuro, anche quando non ci sta.

Questo non avviene solo con i vestiti, ma anche con gli strumenti elettronici per prendersi cura di se stessa, della sua estetica.
Anche gli armadietti in bagno sono piene di cose sue, anche di creme e cremine, tant’è che molti strumenti li ha dovuti riporre nell’armadio dei vestiti cercando un angolo rimasto libero che ovviamente non c’era, ma che lei si è creata a forza. E se non riesce a crearselo, beh, poco male, tanto c’è la parte libera del mio armadio da occupare.
È un genio del male mia sorella. Un genio dell’ordine disordinato di sicuro. Un genio dello spazio da occupare con ogni mezzo e ad ogni costo.

Non so proprio come riuscire a metterle un argine, a risolvere questa invasione.
Suggerimenti?
Ammesso che suggerimenti ne esistano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *